Rigi Bahnen

Rigi - la regina delle montagne

La vetta panoramica più visitata della Svizzera, situata come una penisola fra il lago dei Quattro Cantoni e i laghi di Zugo e di Lauerz. Il Rigi è da tempo una rinomata meta escursionistica.

Sentiero «classico» del Rigi

Il sentiero «classico» del Rigi è una facile escursione in quota che porta da Rigi Kulm a Rigi Staffel e che non richiede particolari abilità. Questo piacevole itinerario offre magnifici panorami sull’Altipiano svizzero e una vista mozzafiato sul lago dei Quattro Cantoni e sul lago di Zugo. Il massimo piacere con il minimo sforzo: il sentiero scende dolcemente a valle e copre 300 metri di dislivello.

Cucina di montagna

Sul Rigi i buongustai troveranno davvero pane per i loro denti. Dopo essere andati alla scoperta della montagna, numerosi ristoranti vi accoglieranno viziandovi con una fantastica proposta di delizie regionali. Dalla classica fondue del Rigi al piatto premiato dalla guida GaultMillau, sul Rigi c’è sempre un’occasione per fare una pausa, ad esempio al ristorante BärgGnuss di Rigi Staffel, per una sosta all’insegna del gusto.

Vitznau e il Rigi

Dall’imbarcadero di Vitznau inizia la salita in treno verso il Rigi, detto anche «la regina delle montagne». Inaugurata nel 1871, oggi la prima ferrovia a cremagliera d’Europa è caratterizzata da una proposta unica nel suo genere che spazia dal patrimonio storico-culturale alla modernità di una ferrovia con propri esercizi gastronomici. La ferrovia del Rigi sfruttò la trazione a vapore per 65 anni, finché nella prima metà del secolo non avvenne la progressiva elettrificazione delle ferrovie a cremagliera. Attualmente RIGI BAHNEN AG gestisce le due ferrovie a cremagliera a scartamento normale da Arth-Goldau e Vitznau, la funivia Weggis-Rigi Kaltbad e, su mandato, la funivia Kräbel-Rigi Scheidegg. La pionieristica visione di Niklaus Riggenbach contraddistingue l’azienda da quasi 150 anni. Oltre ai treni regolari, per i viaggi speciali le Ferrovie del Rigi dispongono di uno straordinario parco veicoli d’epoca, le cui preziose testimonianze vengono impiegate ancora oggi

Ti piace questa storia?

EXTERNAL_SPLITTING_BEGIN EXTERNAL_SPLITTING_END